2.578 views

APPROVATA L’IMU AGRICOLA: GLI AGRICOLTORI RINGRAZIANO IL SEN. LUMIA (PD), L’ON. IACONO (PD), L’ON.MOSCATT (PD)



Di il 26 marzo 2015

tassa la terra

I parlamentari nazionali del PD di Renzi, detentori di una maggioranza parlamentare incostituzionale, hanno deciso di tassare in modo definitivo la terra con una iniqua imposta sulla proprietà, chiamata IMU agricola, già approvata con Legge N. 34 del 24 marzo 215 e pubblicata in GU il 25 marzo 2015 (VEDI GAZZETTA UFFICIALE).

Gli agricoltori e i proprietari dei terreni dell’agrigentino ringraziano i senatori del PD (si fa per dire) eletti in Sicilia, tra cui il Sen. Lumia (VEDI VOTAZIONE AL SENATO ) e gli onorevoli eletti in Sicilia, tra cui l’On Iacono Maria e l’On. Moscatt Antonino  (VEDI VOTAZIONE ALLA CAMERA)  per avere votato favorevolmente l’IMU agricola, applicata ai nostri terreni agricoli per la prima volta nella storia della Repubblica.

imu_agricola 2

In calce all’articolo l’elenco dei parlamentari eletti in Sicilia che hanno votato l’IMU agricola.

A questi parlamentari l’onore di avere sostenuto con il proprio voto questo balzello che sarà ricordato nella storia tra quelli più iniqui e ingiusti imposti ai coltivatori della terra.

Servili agli ordini di Renzi e del governo, sordi alle grida dei cittadini, questi signori parlamentari in maniera implacabile hanno sferrato un altro colpo mortale all’agricoltura e alla povera economia della nostra terra.

A nulla sono servite le manifestazioni di protesta e le istanze degli agricoltori e dei numerosi comuni d’Italia.

A nulla è valso il tentativo in sede parlamentare da parte delle opposizioni, tra le quali il più agguerrito il Movimento 5 Stelle, di eliminare questa tassa iniqua.

A nulla è valso spiegare che la classificazione basata sulla “MONTANITÀ” dei comuni, peraltro adottata in base a condizioni e criteri esistenti nel 1952, oggi per numerosi comuni è del tutto sballata e sperequata.

Basti pensare a Roma (altitudine m.20) comune classificato Parzialmente Montano, mentre ad esempio Grotte, Naro, Caltabellotta (altitudine superiore a 500 m.) non sono Montani. Per non parlare dei comuni pugliesi classificati in modo scandaloso totalmente Montani quali Mattinata, Peschici e Vieste posti a circa 100 m di altitudine (Sic!).

L’IMU agricola, ricordiamo, è stata introdotta per foraggiare i famosi 80 euro elargiti con criteri, a nostro avviso incostituzionali per violazione del principio di uguaglianza economica di cui agli articoli 3 e 53 della Costituzione, nel senso che è assurdo che le tasse imposte ai più poveri (peraltro non percettori degli 80 euro) vengano utilizzate per elargirle ai meno bisognosi e anche ai più ricchi (ricordiamo che gli 80 euro mensili vengono dati anche a chi ha milioni di euro in banca). Uno schifo!

I cittadini del comune di Grotte e di altri nelle stesse condizioni, ove  gli agricoltori o imprenditori agricoli iscritti alla previdenza agricola godranno di uno sconto di 200 euro, in realtà non hanno nulla da ringraziare  per tale sconto i signori parlamentari del PD, in quanto  responsabili per avere istituito questo nuovo balzello per la propaganda elettorale europea di Renzi e i cui proventi vengono quasi totalmente incamerati in anticipo dallo Stato ancor prima che i comuni l’incassino (chissà quando e forse).

Di fatto è una tassa erariale sotto le mentite spoglie di un’imposta comunale.

Il M5S si è battuto in Parlamento, ma hanno bocciato tutte le proposte.

Ecco l’elenco dei parlamentari nazionali eletti in Sicilia che hanno votato favorevolmente per l’IMU AGRICOLA:

 imuonorevoli

 

SENATO DELLA REPUBBLICA

Lumia Giuseppe (PD); Bianco Amedeo (PD); Orrù Pamela Giacoma Giovanna (PD); Gualdani Marcello AP (NCD-UDC); Mancuso Bruno, AP (NCD-UDC); Torrisi Salvatore, AP (NCD-UDC); Schifani Renato, AP (NCD-UDC).

CI RICORDEREMO DI QUESTI SIGNORI PARLAMENTARI PER I “LORO SERVIGI” RESI ALL’AGRICOLTURA E AI CITTADINI. VERGOGNA!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *