1.557 views

Comune: corso di formazione al consulente “esterno” pagato con i soldi dei cittadini



Di il 22 marzo 2014

L’attività comunale è suddivisa e organizzata in 9 grandi aree: Area Vigilanza e Custodia, Socio Assistenziale e Asilo Nido, Cultura, Tempo libero e Sport – Attività Produttive, Economico Finanziaria – Urbanistica, Amministrativa – Lavori Pubblici ed Esproprio, Demografica e Statistica.

A capo di queste aree, come responsabili di P.O. (posizioni organizzative), ci sono oggi 4 soggetti: il Dott. Carmelo Alaimo, la Rag. Maria Ortolano (dal 18/3/2014), l’Arch. Piero Calì e il Geom. Vincenzo Carlisi.
Questa “dirigenza”, oltre il normale stipendio, costa al Comune in termini di indennità euro 43.400 annui, così suddivisi: a) 7.740,00 euro per Alaimo b) 7.740,00 euro per Calì c)7.740,00 euro per  Ortolano  d) 11.500,00 euro per Carlisi  e) il massimo premio di risultato concesso a tutti i responsabili di P.O. (chiamati comunemente “dirigenti”) pari al 25%.

Cosa ha fatto l’amministrazione Fantauzzo?
Lungi dal razionalizzare la spesa a carico del Comune e incurante della crisi economica e della necessità di risparmiare, questa amministrazione l’ha semplicemente aumentata. Vediamo in che modo.
Oltre ai 4 soggetti summenzionati ha infatti inserito nell’organigramma “dirigenziale” altre figure, retribuite ovviamente con altrettante indennità:

  • È stato scelto tra i dipendenti comunali e nominato in data 2 settembre 2013 un Responsabile di Ufficio del Gabinetto del Sindaco che percepisce 6.000 euro annue lorde. (una sorta di segretario particolare del Sindaco)
  • È stato nominato personalmente dal Sindaco un consulente esterno esperto in materia economico – finanziaria, che percepisce 700,00 euro mensili al lordo delle ritenute di legge. (LEGGI DETERMINA)(PROROGA INCARICO)(PROROGA INCARICO)

In sintesi, abbiamo avuto un aumento consistente della spesa, avendo oggi non uno ma due soggetti che insistono prevalentemente su una stessa area, quella economico- finanziaria:  la ragioniera Maria Ortolano, responsabile di P.O e dei tributi comunali e il ragioniere Sergio Romano come consulente esterno nominato dal Sindaco.

A parte il problema della legittimità o meno di tale ultima nomina, problema sollevato già dalla minoranza consiliare, ci vogliamo soffermare su un aspetto che, se non fosse che ci sono di mezzo, come al solito, soldi pubblici, farebbe abbastanza sorridere.

All’esperto nominato personalmente dal sindaco per “provata competenza professionale” e al fine di offrire una “qualificata consulenza professionale esterna” in materia economico-finanziaria, il nostro Comune ha anche pagato un corso di formazione.

Leggete questa determina (SE CI RIUSCITE) che ha ad oggetto: “Impegno di spesa corso di formazione:“Dopo le manovre come costruire il bilancio di previsione 2014 per gli enti locali” e capirete di cosa stiamo parlando.delibera cefalù

Ebbene si, come potete leggere in delibera sono stati spesi 450 euro per consentire ad alcuni soggetti, esperto incluso, di partecipare ad un convegno che si è tenuto a Cefalù sulle novità introdotte con la legge di stabilità.

Ora la domanda nasce spontanea: ma se voi incaricate un giardiniere di “provata competenza professionale”, pagandolo ogni mese, di sistemare il vostro giardino,  gli pagate prima anche un corso di giardinaggio?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *