10.086 views

Resoconto Consiglio Comunale: “squadristi, sfascisti, dementi, ragazzacci di strada e bimbi da bar”



Di il 10 dicembre 2013

Ragazzacci di strada , bambini di bar, squadristi, sfascisti e dementi che hanno infangato la comunità di Grotte e chi più ne ha più ne metta.
Ci hanno detto di tutto durante il Consiglio comunale convocato per eliminare i refusi di stampa del Regolamento TARES.
Cinque ore di acceso e pressochè inutile dibattito finalizzato ad offendere le nostre battaglie, le nostre denunce.

musso

E’ emerso che deve essere il M5S, e non l’amministrazione Fantauzzo, a chiedere scusa al paese di Grotte per avere attivato la macchina del fango mediatico su un loro “piccolo errore tutto formale”.

Di positivo da questo Consiglio, come del resto dai precedenti, non esce nulla, non uno stralcio di scuse, niente di niente.
La seduta dovrebbe essere gratis avendo il capogruppo della minoranza Anna Todaro proposto ai consiglieri di non percepire i gettoni di presenza.

A Grotte si pagherà la Tares con gli effetti che vi avevamo già preannunciato

Per il resto, 5 ore perse a parlar di noi ragazzacci pentastellati, dementi, squadristi e bimbi da bar.

Questa amministrazione e questa maggioranza sono alla frutta, anzi, ai frutti di mare.

Consigliamo di conservare le energie nervose e di spenderle per le questioni e le denunce serie fatte da questo MoVimento, come quella del BANDO da un Milione di euro pubblicato sul sito del Comune in PALESE VIOLAZIONE delle norme di legge.
Abbiamo esercitato il diritto di accesso e chiesto spiegazioni ufficiali.
Stiamo ancora attendendo, ma non attenderemo ancora per molto, perchè la legalità e il rispetto delle leggi sono dei valori sia per questo gruppo di ragazzacci, sia per l’intera comunità grottese che aspetta venga chiarita questa situazione.

Sono già trascorsi due mesi. Vi attivate o sarà necessario convocare un altro Consiglio comunale per eliminare questo “refuso di pubblicazione”?

delibera-sgranata

2 Responses to Resoconto Consiglio Comunale: “squadristi, sfascisti, dementi, ragazzacci di strada e bimbi da bar”

  1. Gaspare on 10 dicembre 2013 at 11:33
  2. lillo on 10 dicembre 2013 at 20:45

    E’ troppo facile in consiglio comunale fare lunghi monologhi e autocelebrarsi. Elogi ed applausi stile standing ovation, mentre fuori dal palazzo monta la rabbia e la disperazione della gente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *