1.825 views

Grotte, immobili comunali: Richiesta di Revoca delle concessioni del Deputato regionale MATTEO MANGIACAVALLO



Di il 13 luglio 2016

Nel mese di settembre 2015, veniva trasmessa al Comune di Grotte,  dal Deputato regionale On. Matteo Magiacavallo,  formale richiesta di accesso agli atti, avente ad oggetto l’elenco degli immobili comunali assegnati a privati, tutti i pertinenti atti amministrativi relativi alle assegnazioni, nonché lo stato di salubrità e sicurezza degli stessi.

Grotte, immobili Comunali: Richiesta di accesso agli atti del Deputato regionale Matteo Mangiacavallo.

Rendere pubblico l’elenco esaustivo del patrimonio immobiliare (fabbricati, pertinenze, terreni) è necessario al fine di valutare la possibilità di risparmiare su eventuali affitti in essere, oltre ad intervenire per una oculata gestione del patrimonio comunale.

Riportiamo di seguito la Nota integrale, trasmessa il 12 luglio 2016 al Sindaco del Comune di Grotte e per conoscenza alla Prefettura di Agrigento.

 

 

On.le Matteo Mangiacavallo

XVI Legislatura Ars

Movimento 5 Stelle

 

Al Comune di Grotte

in persone del Sindaco pro tempore

comunedigrotte@pec.it

 

E p.c. alla Prefettura di Agrigento

protocollo.prefag@pec.interno.it

 

 

Nota: Revoca concessione immobili comunali.

Il sottoscritto Matteo Mangiacavallo, cittadino eletto presso l’Assemblea Regionale Siciliana, XVI Legislatura, gruppo politico Movimento 5 Stelle, formula la presente al fine di rappresentare quanto segue.

Nel mese di settembre 2015, veniva trasmessa al Comune di Grotte formale richiesta di accesso agli atti, avente ad oggetto l’elenco degli immobili comunali assegnati a privati, tutti i pertinenti atti amministrativi relativi alle assegnazioni, nonché lo stato di salubrità e sicurezza degli stessi.

Dalla pervenuta documentazione si evince che soltanto tre associazioni godono della assegnazione di immobili comunali:

  1. Associazione volontariato “Padre Vinti”, con delibera di giunta n. 55/2015 (rinnovo);
  2. Associazione “New Star”, con delibera di giunta n. 63/2015 (rinnovo);
  3. Comitato provinciale “CSEN”, con delibera di giunta n. 13/2015 (rinnovo).

Tuttavia, da fonti giornalistiche (cfr. per l’Associazione del gruppo folk “Herbessus” http://www.grotte.info/ag/016/notiziario%202016.06.htm#30.06.16b) sembrerebbe intendersi che ulteriori associazioni, oltre a quelle autorizzate, detengano immobili di proprietà del comune nonostante privi di giusta concessione in tal senso.

In merito allo stato di salubrità e sicurezza, con prot. n. 1019 del 27/01/2016, il Responsabile dell’area Lavori Pubblici dell’odierno destinatario riconosce “di non essere in grado di trasmettere la documentazione richiesta in quanto quest’ufficio non ha mai prodotto alcun atto amministrativo in merito al contenuto della nota che si riscontra e ciò in quanto fra i compiti assegnati a quest’area non rientrano né la gestione del patrimonio comunale né il rilascio dell’attestazione di cui al punto 3”.

Altresì, il responsabile dell’area urbanistica, con nota prot. n. 903 del 25/01/2016, scrive: “questo Ufficio Tecnico Urbanistica non può esprimere alcun giudizio in merito allo stato di salubrità e sicurezza degli immobili comunali concessi a privati in quanto non è in possesso degli atti di assegnazione, né si ritiene rientri nelle sue competenze (ad eccezione dei locali concessi all’associazione di volontariato locale “Padre Vinti” e siti al piano terra dell’ex scuola media “V.E. Orlando” di Via Pirandello, per i quali è stato rilasciato il certificato di agibilità)”.

Pertanto, dalle pervenute comunicazioni, emerge che l’unico locale ad avere il doveroso certificato di agibilità risulta essere quello concesso all’associazione “Padre Vinti”, rendendo il comune e di riflesso la cittadinanza responsabili di ogni eventuale nocumento e del pedissequo risarcimento per i danni verso i soggetti che fruiscono tutti gli altri immobili privi di agibilità.

Infine, con deliberazione consiliare n. 38/2009, il Comune di Grotte approvava il regolamento per l’assegnazione in locazione-comodato d’uso di immobili di proprietà Comunale ad associazioni senza fini di lucro.

Nonostante il succitato regolamento, all’art. 4, disponga che, ogni anno, entro il 28 febbraio, “vengano pubblicati gli elenchi degli immobili disponibili mediante avviso pubblico”, per l’assegnazione degli stessi non prevede alcun bando ad evidenza pubblica.

Tutto quanto sino ad ora esposto,

con la presente, lo scrivente:

  1. Al fine di garantire la sicurezza ai fruitori degli immobili de quibus, per i sopra esposti motivi, INVITA l’adita amministrazione locale ad intervenire, revocando in autotutela e di forma estremamente urgente le assegnazioni alla “New Star” ed al “Comitato Provinciale CSEN”, avviando, altresì, una ricognizione sulla agibilità degli immobili comunali ceduti a qualsiasi titolo a privati, revocando la concessione laddove le stesse risultino deficienti di tutte le condizioni di legge.
  2. Nell’ottica di una gestione trasparente del patrimonio comunale, INVITA il Comune di Grotte a rendere pubblico l’elenco esaustivo del patrimonio immobiliare trasmettendone copia allo scrivente.
  3. CHIEDE all’amministrazione comunale di procedere con i controlli su eventuali casi di utilizzo di beni immobili comunali da parte di Associazioni cittadine senza giusta autorizzazione/concessione, inibendone la fruizione alle stesse, anche al fine di evitare eventuali risarcimenti danni a qualsiasi titolo richiesti.

In attesa di Cortese riscontro nelle evidenziate direzioni, è gradita occasione per porgere Cordiali saluti.

Palermo, 06/07/2016

On. Matteo Mangiacavallo

 

 
Matteo Mangiacavallo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *