1.464 views

“Grotte: la storia rottamata”



Di il 29 gennaio 2015

Gaudio dell’Amministrazione Fantauzzo per l’abbattimento degli ultimi vecchi ruderi dell’ex Collegio di Maria

“Grotte: la storia rottamata. Certamente molti saprebbero descriverla meglio di me. Ricordo che anche noi abbiamo, o abbiamo avuto, luoghi carichi di storia nel nostro passato, ma i nostri sindaci e politici li hanno lasciati alla distruzione”.
Queste parole di un nostro concittadino aprono un articolo apparso sul quotidiano Grotte.info sulla demolizione degli ultimi ruderi dell’ex Collegio di Maria, nel quale si prende atto con rammarico – peraltro condiviso – che mentre i palazzi vanno giù insieme alla nostra storia, gaudio, gioia e contentezza sprigionano dall’animo di chi ci ha amministrati e di chi attualmente ci amministra.

La storia continua – ha infatti dichiarato il Sindaco Fantauzzo, aggiungendo subito dopo che – Anche oggi un pezzo della nostra storia va via… devo ringraziare i miei collaboratori perché oggi è stata una tappa fondamentale per quello che è il risanamento del vecchio quartiere storico”.

Il risanamento, per il nostro sindaco, passa per la distruzione, ma ricordiamolo, Fantauzzo era ed è il Sindaco dell’abbattimento di interi quartieri nel centro storico per la costruzione di graziose villette. La frase “La storia continua” va quindi letta in questo senso: incuria, abbandono e demolizione pezzi di storia.

Con queste parole, “la storia continua”, la ditta Mancuso ha iniziato i lavori per l’abbattimento dell’ultimo rudere dell’ex Collegio di Maria.
abbattimento
Sul posto, per assistere all’opera di demolizione, c’era la giunta al gran completo, o quasi.

Le operazioni di ripristino dell’area hanno compreso – come si legge sul quotidiano grotte.info e peraltro come si può anche costatare visivamente – “anche la demolizione della base del gazebo adibito ad attività commerciale”, come se la base  facesse parte dei ruderi dell’ex collegio da buttare giù con urgenza.
Certamente sarà gaudio per l’Amministrazione Fantauzzo.

Ma per i cittadini impoveriti e tartassati?

abbattimento 2

Tags: , , , , , ,

One Response to “Grotte: la storia rottamata”

  1. giuseppe on 11 febbraio 2015 at 0:14

    ma proprio questa forse è l’unica cosa buona che ha fatto questa amministrazione. quella batia era uno schifo una vergogna con quelle tende strappate quei tubi innocenti, quel tetto rimpiazzato dai pannelli in lamiera, quella erbaccia i topi e la spazzatura formatasi dentro le inferriate accanto al gazebo. io dico che ce ne vorrebbero catapecchie buttate giu in modo da avere un decoro urbano più decoroso. e sopratutto levare i pericoli, non dimenticatevi dei calcinacci che cadevano dalla batia e che fortunatamente non hanno mai fatto male a nessuno. cari grillini grottesi…. svegliatevi, e invece di lamentarvi cercate di dare una mano al Vostro sindaco, e speriamo che fantauzzo regni per altri 100 anni ancora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *