1.166 views

LA PRESA IN GIRO SUI FINTI TAGLI ALLE PAGHE DEGLI ASSESSORI



Di il 1 marzo 2016

Pinocchio_Celestiale

Sulle indennità di funzione dei componenti della Giunta Municipale di Grotte, affermazioni, smentite e chiarimenti da parte di taluni assessori del Comune di Grotte, soltanto per creare confusione e depistare i cittadini (vedi nota pubblicata su Grotte.info Quotidiano del 29/2/2016 a firma dell’Assessore Vice Sindaco Rizzo).

Siamo di fronte alla classica presa in giro, laddove un componente della Giunta lascia intendere ai cittadini ignari, con il consueto giochino di parole (come il famoso “sino al 75%”), che i nuovi assessori rinunceranno anche loro alla metà dell’indennità, al pari dei predecessori Di Salvo e Puma.

Sostenere poi che non vi sarà aumento di spesa, è del tutto infondato.

E’ troppo facile per l’Amministrazione comunale fare disinformazione, quando i cittadini non vengono messi nelle condizione di sapere, come è nel loro diritto.

Ecco perché l’Amministrazione Fantauzzo, dopo due anni e mezzo di mandato, per incapacità o malafede, non ha mai pubblicato in modo articolato e ordinato, come obbliga la legge, sul suo sito internet un elenco delle indennità percepite annualmente dal Presidente del Consiglio, dal Sindaco e dai singoli Assessori, nonché il numero dei gettoni di presenza incassati da ciascun Consigliere.

Allora, visto che non lo fa il Comune, ci pensiamo anche noi attivisti del Movimento 5 Stelle di Grotte a fornire alcune esatte ed utili informazioni ai cittadini sulle indennità di funzione della Giunta.

Con riferimento alla Delibera di GM n. 80/2013, riportiamo qui nel seguito gli importi delle indennità mensili lorde di funzione degli attuali componenti della Giunta Municipale di Grotte, con accanto la percentuale di riduzione rispetto alle promesse elettorali.

Indennità Sindaco Fantauzzo: € 2.768,40 (riduzione 0% – riduzione promessa 75%)

(il Sindaco inoltre gode annualmente della tredicesima mensilità che percepirà a fine mandato).

– Indennità Assessore Vice Sindaco Rizzo (vigile del fuoco): € 760.95 (riduzione 0% – riduzione promessa 75%).

– Indennità Assessore Aquilina (pensionato): € 622,80 (riduzione 50% – riduzione promessa 75%).

– Indennità Assessore Cimino (insegnante) : € 622,80 (riduzione 0% – riduzione promessa 75%).

– Indennità Assessore Castronovo (impiegato) : € 622,80 (riduzione 0% – riduzione promessa 75%).

cinquanta

Va precisato che le indennità su riportate per gli Assessori Castronovo, Cimino e Rizzo, lavoratori dipendenti non posti in aspettativa, sono le massime spettanti in quanto già dimezzate per legge (Art.19. comma 2 della L.R. 30/2000 e successive modifiche ed integrazioni).

Quindi l’unica reale riduzione del 50% è praticata soltanto dall’Assessore Aquilina.

Il Comune, inoltre, ha l’obbligo di rimborsare ai datori di lavoro degli assessori le retribuzioni dovute nel periodo di assenza dal posto di lavoro per gli incarichi istituzionali. Tali rimborsi costituiscono un aumento di spesa, contrariamente a quanto impropriamente dichiarato dal Vice Sindaco Rizzo.

E’ questa la verità sull’Amministrazione Fantauzzo, rea di aver preso in giro con false promesse, durante la campagna elettorale, gli elettori di Grotte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *