256 views

Non è il momento di fare polemiche ma è sempre il momento per porgere le scuse



Di il 31 marzo 2020

prima pagina deliberaLo scorso 27 marzo il Sindaco pro tempore di Grotte affida al noto quotidiano locale online, che gode della fiducia di tutti noi cittadini, la comunicazione nella quale informa che “È in funzione dall’inizio dell’emergenza il servizio “Pronta Spesa” per le famiglie in condizione di temporaneo disagio economico (sono stati previsti pacchi spesa contenenti i beni di prima necessità – pasta, latte, biscotti, ecc. – per un importo massimo di 25,00 euro). Il servizio è rivolto a coloro che hanno perso il lavoro che si trovano in situazione di temporaneo, grave, comprovato disagio economico (compresi i titolari di partita IVA) e che non fruiscono di provvidenze pubbliche e/o fonti derivanti da ammortizzatori sociali (indennità di disoccupazione, cassa integrazione, reddito di cittadinanza, REI, ecc.).”

Purtroppo, dall’inizio dell’emergenza, nonostante i nostri ripetuti solleciti non c’è stato alcun intervento a sostegno delle “famiglie in condizione di temporaneo disagio economico”. Abbiamo così avanzato formale richiesta per avere copia del regolamento, dell’elenco dei beneficiari, nonché del riscontro contabile per il servizio concesso.

Solamente a seguito del nostro intervento l’amministrazione ha prodotto una delibera in tal senso.

Riporta infatti la data del 30 marzo, la delibera di g.m. n. 31_2020 riguardo il servizio “Pronta Spesa”.

Non è il momento di fare polemiche ma è sempre il momento per porgere le scuse.

Scuse che andrebbero rivolte ai cittadini ed alla redazione.

 

delibera di g.m. n. 31_2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *