2.184 views

Sciascia contro Sciascia



Di il 17 marzo 2015

Racalmare edizione 2015. Leonardo Sciascia da Racalmuto incontra il Leonardo Sciascia del Premio. Ed è subito scontro.

Campanilismi? Invidie? Rivalità? Non si capisce, ma il Leonardo Sciascia della Fondazione e della statua bronzea che romantica passeggia sotto il Circolo Unione, non riesce a dialogare con il Leonardo Sciascia del Premio Racalmare.PicMonkey Collage

Questo è quanto è emerso durante un incontro tecnico, ma aperto al pubblico, che si è svolto domenica scorsa a Grotte, al centro Polifunzionale San Nicola, per parlare di Racalmare.
Presidente e giuria del Premio, Assessore alla Cultura e pubblico presente hanno discusso soluzioni ed idee per sopperire all’annuale e consueta mancanza di fondi e le linee da seguire per la scelta dei libri e degli autori facenti parte della terna finalista.

Gli interventi si sono susseguiti in un clima di serenità, propositivo e costruttivo. C’è stato anche qualche tentativo di polemica su fatti passati, ma non troppo convinto.

Tutto scorreva lento e in armonia fino a quando la proposta di coinvolgere nell’organizzazione del “Premio Racalmare Leonardo Sciascia” la Fondazione “Leonardo Sciascia” , anche solo attraverso piccole iniziative collaterali al premio stesso, ha rotto gli equilibri e agitato lo spettro di nuove dimissioni.

Il Prof. Agnello, non quello di Malerba e della polemica che ha fatto il giro del mondo, alla parola Fondazione ha infatti intimato l’aut aut, “o loro (Fondazione) o io!”. Tradotto: se si coinvolge la Fondazione “Leonardo Sciascia” nell’organizzazione del “Premio Racalmare Leonardo Sciascia”, io mi dimetto.

Noi 5 Stelle aderendo al dibattito lanciato qualche mese fa dal quotidiano Malgradotuttoweb, ci siamo detti favorevoli all’unione, anzi alla fusione totale dei due comuni: Grotte e Racalmuto.
Ma se lo Sciascia del “Premio Racalmare Leonardo Sciascia Città di Grotte” non può o non riesce a dialogare con quello della Fondazione “Leonardo Sciascia”di Racalmuto al solo scopo di far crescere un Premio letterario, come faranno Messana e Fantauzzo, 30 consiglieri, 8 assessori etc..etc.. a sedersi ad un tavolo e a creare un solo ente amministrativo?
E infatti di fusione non se ne parla neanche. Nessuno degli amministratori sembra aver preso seriamente questa proposta. L’argomento è quasi un tabù.

Ma quel che è peggio, oggi, è apprendere che anche la cultura è e deve restare divisa: da un lato la Fondazione Leonardo Sciascia, dall’altro il Premio Racalmare Leonardo Sciascia. Risultato: Sciascia sdoppiato, Sciascia contro Sciascia.

Abbiamo provato a dare una spiegazione a questo bizzarro fenomeno.
Il Premio Racalmare nasce a Grotte come “Premio Racalmare – Città di Grotte”.
Dopo la scomparsa di Sciascia giuria ed amministrazione comunale, all’unanimità, decisero di cambiargli nome e di intitolarlo allo scrittore. Il Premio diventò “Premio letterario Racalmare – Leonardo Sciascia – Città di Grotte”.
Sciascia è forse rimasto imprigionato tra le suggestive campagne di Contrada Racalmare e la città di Grotte?

Tags: , , , , , , , , , , , , ,

One Response to Sciascia contro Sciascia

  1. Sergio Scimè on 17 marzo 2015 at 15:18

    Penso che un premio Sciascia (Grotte – Racalmuto) sarebbe un fattore di crescita per entrambi i comuni. Condividiamo le riflessioni del M5S di Grotte. (Sergio Scimè)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *