1.273 views

SU “IL FATTO QUOTIDIANO” IL MARE DI GROTTE



Di il 10 gennaio 2016

GROTTE NAVE COSTIERA

E’ ancora viva nel giornalismo italiano la vicenda sulla tassa rifiuti (TARES 2013) per navi ormeggiate e pescatori prevista da un regolamento approvato dal Comune di Grotte per i contribuenti di un paese dell’entroterra dove non esiste il mare.

Vedi articolo su “Fatto Quotidiano”.

Un circostanza questa, assurta circa due anni fa agli onori della cronaca su scala nazionale e che ha riempito di ridicolo, finanche nell’aula del Senato, l’Amministrazione Comunale sotto la guida del Sindaco Fantauzzo.

Un Regolamento TARES 2013 proposto dai responsabili dell’ufficio del Comune e dall’amministrazione comunale, esaminato (?) a sua volta da 5 consiglieri comunali in ben 5 sedute di commissione (compensate con un gettone per seduta) per un tempo complessivo di circa 10 ore, esaminato (?) a sua volta prima e durante la seduta dal consiglio comunale dai 15 consiglieri, eppure nessuno si era accorto che il Regolamento era quasi totalmente copiato da quello adottato dal Comune di Viareggio.

Ebbene in quel Regolamento veniva disciplinata la tassa dei rifiuti per 2013 per un importo poco superiore AL MILIONE DI EURO. Un vera vergogna!

Ecco come venivano e tuttora vengono gestiti i nostri soldi dai dirigenti, che si autopremiano con il massimo delle indennità di risultato, dagli assessori e dai consiglieri comunali, campioni di pressappochismo e negligenza, al punto di meritarsi, almeno per salvare la faccia, le pronte dimissioni.

Una situazione di inefficienze e di inaffidabilità dell’Amministrazione Fantauzzo che si protrae a tutt’oggi. Vedi le promesse non mantenute, la vicenda delle aule scolastiche, la scarsissima trasparenza, i crolli del centro storico in stato di abbandono, il sistematico aumento dei costi sui servizi, le strade sempre più sporche e dissestate nonostante le salatissime tasse, le continue bollette errate con importi indebitamente introitati dal Comune, i soldi trovati per Fausto Leali ma non per le buche o per il prestigioso Premio Racalmare che si è squagliato tra mille polemiche.

Ma il “MARE” di tasse e di problemi, finchè esisterà l’Amministrazione Fantauzzo, ai grottesi non glielo leva nessuno.

Tags: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *