1.446 views

VIDEO PROPOSTA: Il M5S chiede a Fantauzzo la Sospensione della TARES



Di il 4 aprile 2014

Nell’incontro organizzato dal Pd locale, il M5S propone al Sindaco di sospendere i pagamenti del tributo e di inviare ai cittadini bollette con importi corretti. ECCO LA RISPOSTA DEL SINDACO: VIDEO


L’incontro organizzato dal Pd che si è tenuto lo scorso mercoledì a San Nicola ha in parte disatteso le aspettative dei presenti. Tutti, contribuenti per primi, si aspettavano di sentir parlare di TARES e del caro bollette. Non ci crederete, ma gli esperti invitati hanno dichiarato di non essere esperti in materia di bollette e di TARES.  Si è parlato d’altro: dalle motivazioni storiche alle scelte politiche che hanno portato all’attuale fallimentare e costosissima gestione dei rifiuti.

Per uscire da questa situazione, il nostro Sindaco in collaborazione con i comuni di Castrofilippo e di Racalmuto, ha avviato il processo di costituzione degli ARO (ambito di raccolta ottimale). Questo è quello che abbiamo appreso a San Nicola. Fantauzzo fa e sfa, ma in silenzio, non rendendo mai partecipi i cittadini sulle importanti scelte che li riguardano. Questa storia ormai va avanti da un anno. Facciamocene una ragione.

Tornando al dibattito è emerso che, a parte le belle parole e le ottime prospettive future, le bollette della TARES vanno pagate.
A chi ha la memoria corta, vogliamo ricordare che già dallo scorso autunno questo MoVimento ha messo in risalto che la nuova tassa sarebbe stata una mazzata per i cittadini. Oggi i fatti, purtroppo, ci danno ragione

Si sono inoltre susseguiti innumerevoli errori da parte dei nostri amministratori, capitanati da un Sindaco che continua a percepire quasi tremila euro al mese, nonostante quel famoso 75%.
L’ultimo errore è oggi in corso.
Le bollette recapitate ai cittadini sono, infatti, errate. Il responsabile o chi per lui, incaricato di fare i conti e inviare le bollette, ha caricato importi eccessivi (sino a 400 euro in più), in violazione dello stesso regolamento comunale sulla spazzatura, copiato in dicembre da quello di Viareggio.

Avendone l’occasione – non capita, infatti, tutti i giorni di poter fare delle domande al nostro Primo Cittadino, e soprattutto è molto raro che questi decida di dare delle risposte, specie se le domande provengono dal MoVimento 5 Stelle- il nostro portavoce ha colto la palla al balzo e ha chiesto a Sindaco e Vicesindaco, presenti all’assemblea, se ritenessero serio e opportuno prendere in considerazione la proposta avanzata dal M5S: SOSPENDERE IL PAGAMENTO DEL TRIBUTO fino a quando non sarà fatta chiarezza e soprattutto fino a quando non verranno inviate ai cittadini bollette con importi corretti.

 

Il Sindaco ha detto no, nessuna sospensione, comunicando che per chi ne farà richiesta sarà possibile dilazionare il tributo. Ha inoltre aggiunto che i cittadini si vedranno recapitare a casa le scuse del Sindaco, con allegata una nuova bolletta.

A questo punto ci sembra logico come MoVimento dire ai nostri concittadini: aspettate di pagare la tassa, specie se avete dei dubbi sull’importo, fino a quando non arriverà nelle vostre case la nuova bolletta, con annesse scuse del Sindaco.
Comunque, prima di pagare, vi suggeriamo di verificare l’ammontare delle stesse attraverso i fogli di calcolo che il MoVimento 5 Stelle ha predisposto per voi e che trovate qui : FOGLI DI CALCOLO TARES PER USO DOMESTICO E PER LE RELATIVE PERTINENZE.

Detto questo, restano alcuni punti da chiarire. Chi pagherà questa nuova spedizione? Lo farà il Sindaco? Magari usando fondi comunali?
Vedremo se gli errori amministrativi – perché di errori si tratta – finiranno ancora una volta per pesare sulle casse comunali e, in ultima istanza, su noi cittadini.

Un’ultima riflessione sul contenuto degli sconti. Fantauzzo ha comunicato che la sua amministrazione ha scelto di destinare circa 58.000 per abbattere i costi delle bollette.

Oggi si scopre che questi fondi sono insufficienti. Che c’è tanta gente che ha difficoltà a pagare queste bollette che sono insostenibili. E allora la domanda nasce spontanea: perchè non avete destinato 300.000 euro all’abbattimento della TARES? A novembre dicevate che il Comune era in dissesto e che soldi non ce n’erano.
Oggi questo non lo potete più dire dopo le “follie natalizie” e l’enorme quantità di denaro pubblico investito, in poco più di un mese, in spese pazze, con l’acquisto di piante finte ed immobili.

Ad un padre di famiglia che le ha umilmente dichiarato le difficoltà economiche in cui si trova e l’impossibilità di pagare la TARES, sarebbe stato piacevole e rassicurante sentire dalla sua bocca quale soluzione ha messo in campo l’amministrazione Fantauzzo. Non c’è stata nessuna risposta.

Cari amministratori adesso, forse, oggi riuscite a capire perché la riduzione dei costi della politica e delle indennità, avrebbero potuto aiutare tante famiglie in difficoltà.

Lasciamo stare il cantante di grido per Pasqua. Celebriamo una Pasqua dignitosa investendo sulle nostre tradizioni, sulla gente del posto, sui giudei, ma risparmiamo le decine di migliaia di euro per il cantante di grido o per le cose futili.

Usiamo questi risparmi per aiutare i nostri concittadini.

Tags: , , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *